Stay cool: proprio come Brivio & Viganò sa mantenere la temperatura durante i servizi di trasporto

Economia & Logistica

Freschi alla meta.

Ogni giorno Brivio & Viganò distribuisce prodotti alimentari freschi alla rete della Grande Distribuzione Organizzata con una flotta di veicoli refrigerati. In questa filiera, l’Actros occupa una posizione strategica.

Professionisti nei trasporti a largo raggio: Il 90 percento dei veicoli della flotta di Brivio & Viganò sono Mercedes‑Benz.


Servire l’autotrasporto per la Grande Distribuzione Organizzata richiede un’organizzazione accurata e un’ampia disponibilità di veicoli sempre efficienti. Quindi, la tendenza in quest’attività va verso una concentrazione d’imprese che la svolgono, che sono specializzate e ben strutturate. Un punto di svolta è avvenuto quando le catene della distribuzione hanno cambiato atteggiamento nei confronti dei vettori, passando da più consegne giornaliere allo stesso punto vendita svolte da differenti imprese a una o due spedizioni attuate dallo stesso autotrasportatore.


È un passaggio che la lombarda Brivio & Viganò, fondata nel 1980 da Luigi Brivio e Giovanni Viganò, ha attraversato con successo, grazie alla consolidata esperienza dei due fondatori, unita a una forte vicinanza al cliente e a una continua innovazione nelle procedure e nelle tecnologie.

Il primo lotto di dieci unità lavora per consegnare alimentari freschi a decine di supermercati italiani. “Il trasporto a temperatura controllata resta la nostra specializzazione e tutti i veicoli, autoarticolati, autotreni o autocarri isolati, montano un vano di carico isotermico e refrigerato”, spiega Alessandro Viganò, Fleet Manager dell’azienda. “Chi come noi opera per la Gdo ha pochi committenti, ma molto esigenti. I clienti chiedono un servizio più completo, che spazia dallo stoccaggio alla preparazione dei carichi, dal trasporto di linea alla consegna quotidiana nei punti vendita e più recentemente anche a domicilio, nell’ambito del commercio elettronico. Inoltre, il cliente è sempre più attento alla sicurezza e alla sostenibilità ambientale. Ciò impone all’autotrasportatore di adeguare costantemente le infrastrutture e il parco alle esigenze dei committenti”.


L’introduzione nella flotta del Actros risponde pienamente a tale evoluzione. Brivio & Viganò conosce bene i modelli della Stella, che oggi coprono oltre il 90 percento dei veicoli pesanti dell’azienda. Il parco è formato da 155 trattori, 150 motrici isolate, quattro autotreni a biga, 218 veicoli leggeri e 280 semirimorchi. “I principali criteri di scelta dei veicoli riguardano i costi d’esercizio. Curiamo molto quelli relativi alla manutenzione e sotto questo aspetto Mercedes‑Benz mostra le migliori prestazioni. Gli Actros forniscono buoni risultati anche nei consumi, con una riduzione che nell’ultima generazione ha raggiunto fino al 3 percento in autostrada e superstrada e fino al 5 percento in quelli extraurbani”.

 


Nuova piattaforma logistica.

Brivio & Viganò ha potuto verificare direttamente questi valori grazie ai Actros 1845 con motore Euro VId entrati nella flotta aziendale. Lo stesso Alessandro Viganò ha potuto provare il Actros in anteprima, sperimentando così le numerosi innovazioni. “La MirrorCam e l’Active Drive Assist sono importanti innovazioni nel veicolo industriale, che ho provato personalmente. Le telecamere, per esempio, offrono una visibilità migliore rispetto agli specchi in retromarcia e sono convinto che contribuiranno a ridurre i danni nelle manovre e aumentare la sicurezza nella marcia su strada”.



Nel 2018, l’azienda ha aperto la nuova grande piattaforma logistica di Pozzuolo Martesana, alle porte di Milano, che comprende oltre 23.000 metri quadrati per lo stoccaggio di merci a temperatura controllata. Questo impianto si aggiunge a quelli della sede di Usmate Velate, dell’Ortomercato di Milano e di Pomezia, in provincia di Roma. Nel 2018 è nata anche la filiale spagnola, che svolge stoccaggio e trasporto di prodotti ortofrutticoli in tutta la Penisola Iberica. “Ci stiamo focalizzando anche sulla sostenibilità ambientale, sia nella costruzione dei magazzini, sia nella gestione della flotta di veicoli”, aggiunge Alessandro Viganò. “Per gli automezzi scegliamo quelli con i motori più efficienti, come i Actros e stiamo sperimentando l’ibrido diesel-elettrico in ambito urbano. Da gennaio 2019 utilizziamo tre FUSO Canter Hybrid nel centro di Milano.


Fotos: Michele Latorre

Non ci sono commenti