Operare nel deserto: due Arocs in azione a Dubai

Reportage

Un trasporto di taglia eccezionale.

Trasporti pesanti destinati al parco solare: dieci enormi cisterne vengono trasportate per le strade di Dubai. Un video mostra le immagini suggestive registrate lungo il percorso.


Con i suoi fondali profondi, quello di Jebel Ali, nell’emirato del Dubai, è indubbiamente il porto più trafficato del Medio Oriente. È da qui che è iniziato il viaggio di circa 90 chilometri verso l’entroterra di dieci cisterne di dimensioni gigantesche.

Un carico di dimensioni sbalorditive: ciascuna cisterna misura 52 metri di lunghezza per un altezza di 6 metri ed una larghezza di 5,30 metri. Il peso di questi colossi: circa 200 tonnellate ciascuno distribuite sui 30 assi del veicolo incaricato di effettuare il trasporto.

Le cisterne sono state trasportate fino a Saih Al-Dahal, dove sono attualmente in corso i lavori di costruzione del più grande parco solare del mondo. Qui verranno utilizzate come componenti di un generatore termico che sfrutta l’energia solare accumulata.



I lavori stradali sono inclusi nel servizio.

Il trasporto si è rivelato arduo anche per il team di esperti della Al Faris Group. Per trasportare le cisterne, l’azienda che opera da 28 anni ha utilizzato i suoi due nuovi Arocs con carico trasportabile fino a 250 tonnellate. I due 6×6 sono equipaggiati con il potente motore a sei cilindri in linea OM 473 da 425 kW. E su entrambi viene impiegata una tecnologia indispensabile per la buona riuscita di questo lavoro: la frizione turbo retarder che opera in assenza di usura. «La frizione è eccezionale. E il Truck è davvero potente», spiega uno dei conducenti commentando le prestazioni del suo veicolo.



Un team di esperti dell’azienda ha dovuto condurre approfondite ricerche prima di riuscire ad individuare il percorso più adatto al trasporto dei colossi. In alcuni tratti è stato necessario eseguire delle deviazioni, modificare sensibilmente la strada per consentire il passaggio dei convogli, ma anche apportare delle modifiche provvisorie alla viabilità. In altri casi sono state apportate addirittura modifiche al tracciato stradale per aggirare le limitazioni relative all’altezza massima consentita per i veicoli. Le operazioni di trasporto hanno richiesto il lavoro di circa 25 persone.


Il nostro video mostra le immagini suggestive registrate lungo il percorso dei due Arocs – guardalo subito!



Foto e video: Daimler AG

18 commenti