Un momento indimenticabile: il ritiro del proprio Truck nel Centro Clienti di Wörth

Reportage

Un veicolo di un altro livello.

Al momento l' Actros Edition 2 è il protagonista indiscusso della scena. Il conducente Tobias Wöllmer ha appena ritirato il suo esemplare a Wörth.

Tobias (al centro) insieme a Pascal Ertel della concessionaria Mercedes-Benz di Norimberga (a sinistra) e al consulente alla clientela Dominik Rupprecht.
Tobias (al centro) insieme a Pascal Ertel della concessionaria Mercedes-Benz di Norimberga (a sinistra) e al consulente alla clientela Dominik Rupprecht.

Se fosse dipeso da Tobias Wöllmer, il Truck sarebbe già stato ritirato qualche settimana fa. Ma la produzione del modello speciale messo a punto presso lo stabilimento di Wörth richiede tempo. «Non stiamo parlando di un autocarro preconfezionato», spiega il conducente 40enne originario della Franconia. Un ampio sorriso gli si dipinge sul volto mentre continua a guardare con impazienza verso l'ala Sud del Centro Clienti dello stabilimento della Mercedes‑Benz di Wörth. Qui, nel padiglione in cui sono parcheggiati i veicoli pronti per la consegna, ha già individuato il suo Truck da lontano e non vede l'ora di salire a bordo.

«È pronto per lasciare lo stabilimento», comunica Dominik Rupprecht, il consulente incaricato di consegnare a Tobias il suo Edition 2. Mentre si dirigono verso l'Actros targato NEA – Neustadt an der Aisch è la città in cui ha sede l'azienda di trasporti per cui lavora Tobias, la Spedition Gressel – un sottofondo musicale riempie il padiglione e contemporaneamente delle animazioni luminose con il motivo della Stella Mercedes illuminano il Truck e tutti gli spazi attigui.



Le prime telefonate alle 6.

Tobias racconta che questa mattina le prime chiamate da parte dei suoi colleghi sono arrivate già alle 6. Quando si è messo in viaggio con Pascal Ertel, un rivenditore di autocarri della concessionaria Mercedes‑Benz di Norimberga, era molto presto. «Volevano semplicemente sapere se avessi già ritirato il mio veicolo. Un veicolo davvero speciale».

In realtà Tobias sa già cosa aspettarsi. Dopotutto ha scelto lui il veicolo che ha configurato insieme a Pascal Ertel. Quali sono i dettagli che è più impaziente di scoprire? «La plancia con il rivestimento in pelle nappa e il volante sono sicuramente in cima alla lista». Mesi fa, quando il suo capo gli ha comunicato che era giunto il momento di acquistare un nuovo veicolo, ha effettuato delle ricerche su Internet per vedere che cosa offrisse il mercato. E sul portale delle RoadStars ha trovato un articolo in cui si parlava dell'Edition 2. «A quel punto ho capito subito che era quello il veicolo che volevo». E il suo capo, per il quale Tobias lavora da 16 anni, gli ha dato il via libera.



12,8 litri, 390 kW.

Ha scelto l'Edition 2 verniciato interamente in grigio pietra di luna. La cabina di guida prescelta è la spaziosa GigaSpace – anche perché Tobias normalmente è in viaggio tutta la settimana. Il SoloStar Concept è soltanto uno degli equipaggiamenti del Truck che Tobias non vede l'ora di scoprire. Tra gli equipaggiamenti di punta figura naturalmente anche il potente motore a sei cilindri da 12,8 litri, in grado di erogare una potenza pari a 390 kW.

Adesso Tobias è di nuovo davanti all'autocarro. Per un'ora abbondante ha osservato i dettagli della cabina di guida e ha accuratamente ispezionato il veicolo insieme a Dominik Rupprecht, che gli ha illustrato nel dettaglio tutte le relative funzioni. Proprio in vista del cambio di veicolo, nelle settimane precedenti Tobias ha preso a guidare un Actros. Ormai conosce abbastanza bene la maggior parte degli equipaggiamenti. «Ma è comunque diverso quando il veicolo che guidi non è il tuo. E comunque non si trattava di un Edition 2». Dominik Rupprecht gli suggerisce inoltre di scaricare sul suo smartphone anche la Mercedes‑Benz TruckTraining App.



Su un altro livello.

Dopo aver scattato la foto ricordo nel padiglione riservato ai veicoli pronti per la consegna, il conducente e l'autocarro hanno percorso insieme i loro primi chilometri. Tobias deve ancora affrontare circa tre ore di viaggio prima di raggiungere la Franconia. «I miei due figli vogliono assolutamente vedere l'autocarro oggi. Il più grande avrebbe voluto essere insieme a me quando l'ho ritirato. Ma al momento non ha ferie disponibili».

Paragoneresti l'Edition 2 agli altri autocarri che hai guidato finora? «No. È decisamente su un altro livello», spiega mentre accarezza il volante in pelle con le mani. «Qui tutto sembra essere realizzato per soddisfare i miei desideri».



Foto & Video: Henrik Morlock

23 commenti